Twitter Profile FaceBook Profile

«La bellezza, in carcere, è un carotaggio dell’anima; reciproco.» Dall'autore del libro più acclamato del 2010, Nel mare ci sono i coccodrilli.

FABIO GEDA, LA BELLEZZA NONOSTANTE, TRANSEUROPA
 
1983. Un uomo sceglie di fare il maestro, il maestro elementare, ma come primo impiego gli propongono di andare a insegnare in un carcere minorile. Ci resta per trent’anni e vede il carcere trasformarsi attorno a lui: prima i figli degli immigrati del sud Italia, venuti a Torino a lavorare alla Fiat, poi i figli del sud del mondo. E in quel carcere, tra quei ragazzi, tenta giorno dopo giorno di portare pensiero, consapevolezza, cultura. E naturalmente speranza.
Per voce sola, audio documentario scaricabile dal sito di Inaudita con il codice contenuto nel libro. L’audio documentario, prodotto da Doc In Progress nell'ambito del progetto «Docusound» in collaborazione con Fabio Geda, è stato registrato all’interno del carcere minorile Ferrante Aporti di Torino da Matteo Bellizzi. Le storie dei ragazzi e il lavoro quotidiano del maestro si intrecciano in un audio-racconto “in presa diretta” crudo e coinvolgente realizzato in esclusiva per la collana Inaudita.

->Home