Instagram Profile Twitter Profile FaceBook Profile

Patrie smarrite è una sorta di diario dei giorni trascorsi dall’autore nelle città natali dei genitori, Noto e Cremona. Questi viaggi sono l’occasione per raccontare, con la consueta forza narrativa, l’Italia di oggi e di ieri: lo sbarco degli alleati in Sicilia nel 1943, la nascita del regime fascista in una placida provincia padana, la vita e la morte del gerarca Roberto Farinacci. Il Nord e il Sud, gli italiani e la patria ideale, il disorientamento davanti a luoghi e simboli in cui, anche dopo l’incerto ritorno della democrazia, è ormai impossibile riconoscersi: tra queste pagine l’eredità della storia rivive attraverso l’incontro delle generazioni nelle piazze, sulle strade, davanti alle testimonianze dei drammi del passato, sul filo sottile di un intimo ed emozionante memoir.

QUI il Corriere della Sera

->Home