Aldo Buzzi

 

Aldo Buzzi (Como, 1910 - Milano, 2009) si laurea in Architettura al Politecnico di Milano nel 1938, ma si converte ben presto alla letteratura, pubblicando i primi testi sulle riviste Corrente, Il Selvaggio e Prospettive. A partire dal 1942 si dedica al cinema, stringendo un sodalizio ventennale con Alberto Lattuada e collaborando, fra gli altri, con Luigi Comencini e Federico Fellini. Nel 1956 ha co-diretto, insieme al fotoreporter Federico Patellani, il documentario America pagana. Ha lavorato a lungo anche in ambito editoriale: fra il 1945 e il 1950 come direttore di collana per conto delle case editrici Domus e Poligono; in seguito presso la casa editrice Rizzoli, dove è stato redattore per circa un decennio (1966- 1976). Il suo primo libro, Taccuino dell’aiuto-regista, è del 1944. La sua opera letteraria comprende scritti di viaggio (Piccolo diario americano, 1974; Cechov a Sondrio e altri viaggi, 2000), escursioni nella gastronomia (L’uovo alla kok, 1979 e 2002), memorie e prose brevi (Quando la pantera rugge, 1972; La lattuga di Boston, 2000; Parliamo d’altro, 2006). Dalla sua intensa amicizia con il grande disegnatore Saul Steinberg sono nati il volume biografico Riflessi e ombre (2001) e la raccolta epistolare Lettere a Aldo Buzzi 1945-1999 (2002). Più volte tradotto all’estero (Stati Uniti, Francia, Germania), Buzzi è stato insignito nel 2000 del Premio Elsa Morante alla carriera e nel 2002 del Premio per la Narrativa Arturo Loria.

 
© Copyright 2018 Grandi & Associati - Credits - Privacy Policy - Cookies Policy

Grandi & Associati

Agenzia Letteraria

Questo sito utilizza cookies di profilazione
(anche di soggetti terzi).
Proseguendo nella navigazione del sito
l’utente esprime il proprio consenso all'uso dei cookies.

Per maggiori informazioni si rimanda
all’Informativa Privacy estesa e alla Cookies Policy.