Luigi Garlando

 

Luigi Garlando è la firma di punta della «Gazzetta dello Sport». Per Rizzoli ha pubblicato L'amore ai tempi di Pablito (2003), Per questo mi chiamo Giovanni (2008, prima edizione Fabbri 2004, circa quattrocentomila copie vendute), Camilla che odiava la politica (2008), L’estate che conobbi il Che (2015), con cui ha vinto il Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017, Io e il Papu (2017) e Il mestiere più bello del mondo. Faccio il giornalista (2018). Con Sonzogno ha pubblicato Ronaldo. Il re ingrato (2002) e Cielo manca (2004), con Kowalski Nostra signora del dischetto (2005) e con Einaudi Buuu (2010). Per il Battello a Vapore ha scritto diversi romanzi come La vita è una bomba (2001), Da grande farò il calciatore (2003), Mio papà scrive la guerra (2005), Un leone su due ruote (2011, con Alessia Cruciani), 'O Maé. Storia di judo e di camorra (2014), Mister Napoleone (2017), Ora sei una stella. Il romanzo dell'Inter (2018) e la fortunata serie Gol!, con oltre tre milioni di copie vendute nel mondo e ancora in pubblicazione. Con Solferino ha pubblicato Quando la luna ero io (2018).

 
© Copyright 2018 Grandi & Associati - Credits - Privacy Policy - Cookies Policy

Grandi & Associati

Agenzia Letteraria

Questo sito utilizza cookies di profilazione
(anche di soggetti terzi).
Proseguendo nella navigazione del sito
l’utente esprime il proprio consenso all'uso dei cookies.

Per maggiori informazioni si rimanda
all’Informativa Privacy estesa e alla Cookies Policy.