Paolo Di Stefano

 
Paolo Di Stefano, nato ad Avola (Siracusa) nel 1956, inviato del "Corriere della Sera", è stato capo delle pagine culturali del quotidiano. Laureato con Cesare Segre all’Università di Pavia, ha debuttato nel giornalismo come responsabile del “Corriere del Ticino” di Lugano. Ha lavorato per l’Einaudi e per il quotidiano “La Repubblica”. Attualmente è giornalista culturale del "Corriere della Sera". Con Feltrinelli ha pubblicato Azzurro, troppo azzurro, Baci da non ripetere, La famiglia in bilico, Tutti contenti , Aiutami tu. Per Rizzoli Nel cuore che ti cerca, Potresti anche dirmi grazie e I pesci devono nuotare. Con Sellerio La catastròfa. Marcinelle 8 agosto 1956 (2011, Premio Volponi) e Giallo d'Avola (2013), mentre con il Saggiatore Ogni altra vita (Premio Bagutta 2016), con Bompiani La parrucchiera di Pizzuta (2017) e con Contrasto Respirano i muri, scritto con Massimo Siragusa.

L'ultimo libro di Paolo Di Stefano è Sekù non ha paura, pubblicato da Solferino.
 

 
© Copyright 2018 Grandi & Associati - Credits - Privacy Policy - Cookies Policy

Grandi & Associati

Agenzia Letteraria

Questo sito utilizza cookies di profilazione
(anche di soggetti terzi).
Proseguendo nella navigazione del sito
l’utente esprime il proprio consenso all'uso dei cookies.

Per maggiori informazioni si rimanda
all’Informativa Privacy estesa e alla Cookies Policy.